Oculus Quest, ecco il nuovo visore per la VR che tutti vogliamo

Durante il Keynote di apertura di Oculus Connect 5, Oculus, l’azienda di progettazione e di produzione di visori per la realtà virtuale riconducibile al gruppo Facebook, ha presentato la sua ultima creazione: VR Oculus Quest. E, per intenderci, subito abbiamo capito che sarebbe stato il nostro prossimo acquisto in questo settore!

Quest verrà lanciato durante i mesi primaverili del 2019 e offre una visore VR wireless stand-alone che supporta il monitoraggio della posizione ambientale. Ma cosa significa?

A spiegarlo è stata Oculus durante il suo keynote, affermando

Siamo entusiasti di inaugurare la prossima era dei giochi VR con l’introduzione di Oculus Quest, il nostro primo sistema di gioco VR all-in-one. Oculus Quest verrà lanciato nella primavera 2019 a $ 399 USD. Con sei gradi di libertà e controller Touch, Oculus Quest ti consente di passare facilmente all’azione, tutto senza PC, senza fili e senza sensori esterni. Abbiamo oltre 50 titoli nel catalogo, inclusi alcuni dei giochi Rift preferiti come Robo Recall, The Climb e Moss.

Insomma, l’introduzione del visore di realtà virtuale stand-alone di Oculus Quest completa il lancio dei visori di prima generazione della società, spiega Oculus, rammentando come la gamma comprenda già Oculus Go e Oculus Rift.

L’evento Oculus Connect di quest’anno celebra l’evoluzione del settore VR negli ultimi cinque anni e guarda avanti per un futuro ancora più luminoso, e non è una sorpresa che si stia rivisitando il Progetto Santa Cruz. Originariamente presentato all’OC3 nel 2016, Santa Cruz è stato il primo prototipo di forma standalone della realtà virtuale. Nessun cavo HDMI che si connette a un PC, nessun sensore esterno, nessuna necessità di usare lo smartphone: basta indossare una cuffia completamente libera dai fili e essere immediatamente trasportato sui mondi virtuali preferiti.

Insomma, con simili caratteristiche non possiamo che guardare con grande attenzione a quel che accadrà nei prossimi mesi, convinti che Oculus Quest potrebbe essere davvero il visore che tutti vorranno, e che metterà a disposizione a poche centinaia di euro la tecnologia comparabile a quella (almeno) del Vive di HTC, ma senza un computer hardware a cui esser connesso.

 

Rispondi