Wheel of Time, accordo per una serie su Amazon!

Game of Thrones sta per giungere agli sgoccioli, considerato che la prossima stagione sarà (ahinoi!) l’ultima in programma.  Tuttavia, guai a disperare, perché forse il successore fantasy è già stato individuato in Wheel of Time, la Ruota del Tempo, ovvero la saga di 14 romanzi di Robert Jordan, da cui Amazon vuole trarre una serie tv con i controfiocchi.

Leggenda vuole che a voler compiere questo passo sia stato addirittura lo stesso timoniere di Amazon, Jeff Bezos, alla perenne ricerca di una serie tv che potesse non far rimpiangere Game of Thrones, e che potrebbe dunque rendere il suo servizio di streaming online ancora più competitivo di quanto lo è già oggi.

E così, prendendo tale spunto, pare che gli Amazon Studios siano riusciti a siglare un accordo con Neil Gaiman per poter sviluppare una serie tv in esclusiva della Ruota del Tempo, che nel corso degli anni ha venduto ben 90 milioni di copie con i vari romanzi di questa gigantesca saga.

Considerata anche la maestosità di questo capolavoro della letteratura fantasy, non è certo facile pensare quale potrebbe essere l’adattamento. Anche per questo, lo showrunner dovrebbe essere Rafe Judkins, nome abbastanza noto nel settore (ha curato, ad esempio, Agents of Shield), cui spetterà l’oneroso compito di ridurre 20 anni di produzioni letterarie in qualche ora, prendendo magari l’ispirazione dai primi capitoli della saga.

Logico, a questo punto, che l’hype salirà nei prossimi mesi, soprattutto per poter cercare di capire quale sarà il tenore della produzione. Il rischio che moltissimi appassionati di fantasy credono che Amazon possa correre, è quello di rovinare il patrimonio della saga creando un prodotto evidentemente di seconda qualità come è stata la saga di Shannara, tramutato in una serie tv da teenager.

Un rischio che, comunque, per il momento ci sentiamo di scongiurare. La Ruota del tempo è infatti un fantasy molto più “adulto” della saga di Terry Brooks, e siamo abbastanza fiduciosi (anche dando uno sguardo all’accuratezza delle altre produzioni di Amazon) che il risultato sarà rispettoso dello spirito dell’opera letteraria. E voi che ne pensate?

 

Rispondi