Scavare un buco fino all’altra parte del mondo

Dove finiremmo se scavassimo un tunnel sotto i nostri piedi fino all’altra parte del mondo?

E’ la domanda che ci siamo fatti tutti da bambini. Sarebbe bello poter scavare una galleria lunghissima fino all’altro lato della terra, ma sarà possibile? Ovviamente no, almeno per ora.

Però è curioso pensare ad una possibilità simile. proviamo per gioco ad immaginare che fosse possibile, dove vi ritrovereste se scavaste ora un tunnel sotto i vostri piedi? Probabilmente se vi trovaste in Europa la maggior parte di voi risponderebbe Australia: sappiate che è sbagliato. Non completamente certo, ci siamo vicini, ma nella maggior parte dei casi se ci trovassimo in Europa e scavassimo un tunnel ci ritroveremmo nel bel mezzo dell’Oceano Pacifico, nei pressi della Nuova Zelanda.

Solo in alcuni punti della Spagna, nelle vicinanze di Madrid per esempio, troveremmo la terra. E’ un gioco curioso e divertente che potete fare andando sul sito antipodesmap.com. Con pochi click potrete divertirvi a scoprire dove finireste scavando un buco da qualsiasi parte del mondo.

Basta inserire la località desiderata nella prima mappa e scoprire dove finiremmo nella seconda. Come possiamo vedere dall’immagine sopra se scavassimo a Roma ci troveremmo nell’Oceano: ma questo vale per tutta l’Italia.

Un sito inutile che risponde ad una fantasia che ci portiamo da bambini, quando facevamo buche sulla sabbia e trovavamo l’acqua: senza saperlo avevamo già trovato la risposta.

 

Giuliano

Blogger per hobby, nerd ma solo per caso. Da piccolo sono stato affetto dalla Bat-febbre, ad oggi non sono ancora del tutto guarito. Ho studiato strategie di sopravvivenza con il maestro George A. Romero, nel caso ci fosse un'Apocalisse zombie. Volete farmi felice? Portatemi al cinema.

Latest posts by Giuliano (see all)

 
Giuliano

<p>Blogger per hobby, nerd ma solo per caso. Da piccolo sono stato affetto dalla Bat-febbre, ad oggi non sono ancora del tutto guarito. Ho studiato strategie di sopravvivenza con il maestro George A. Romero, nel caso ci fosse un’Apocalisse zombie. Volete farmi felice? Portatemi al cinema.</p>

Rispondi