L’ALBA DEI MORTI DEMENTI – Trilogia del Cornetto

L'alba_dei_morti_dementiRegia:

Edgar Wright

Attori:

Simon Pegg, Kate Ashfield, Nick Frost, Lucy Davis, Dylan Moran

Genere:

Horror/Comedy

Produzione:

Gran Bretagna

Anno:

2004

 

 

TRAMA – Shaun (Simon Pegg) trentenne apatico e stralunato, è talmente preso dalla routine della vita quotidiana e dai problemi sentimentali, da non rendersi conto che la città è invasa da zombie. Quando lo farà, inizierà un’esilarante corsa per la sopravvivenza.

 

 

COMMENTO – Non fatevi ingannare dal titolo (in originale Shaun of the dead, chiaro omaggio al grande G. Romero), niente a che fare con Scary Movie e company, qui ci troviamo di fronte ad un capolavoro nel suo genere, un film da vedere assolutamente. Rara genialità, comicità sottile, sketch esilaranti e… tanto horror. L’ho visto senza pretese e sono rimasto stupefatto dall’originalità che il regista a tirato fuori da una trama così abusata, non era affatto cosa semplice.
Mai banale, divertente senza essere volgare e con un protagonista incredibilmente azzeccato. Questo film è il primo della Trilogia del cornetto: una serie (gli altri due sono Hot Fuzz e La fine del mondo) che vede coinvolti, con il regista Edgar Wright, gli attori Simon Pegg e Nick Frost. L’alba dei morti dementi, per me, è già un cult.

Giuliano

Blogger per hobby, nerd ma solo per caso. Da piccolo sono stato affetto dalla Bat-febbre, ad oggi non sono ancora del tutto guarito. Ho studiato strategie di sopravvivenza con il maestro George A. Romero, nel caso ci fosse un'Apocalisse zombie. Volete farmi felice? Portatemi al cinema.

Latest posts by Giuliano (see all)

 
Giuliano

Blogger per hobby, nerd ma solo per caso. Da piccolo sono stato affetto dalla Bat-febbre, ad oggi non sono ancora del tutto guarito. Ho studiato strategie di sopravvivenza con il maestro George A. Romero, nel caso ci fosse un'Apocalisse zombie. Volete farmi felice? Portatemi al cinema.

1 commento

  1. Servirebbe un commento di 8 pagine per raccontare questo capolavoro. 5 stelle meritate!

     

Rispondi